PEST CONTROL: COME MONITORARE UN’INFESTAZIONE

Che cos’è il Pest Control?

In questo articolo vi spiegheremo brevemente che cos’è il “pest control” e quali sono le fasi fondamentali per effettuare un intervento corretto e conforme agli standard europei.

Innanzitutto, con il termine pest control si indicano l’insieme di attività atte all’erogazione di adeguato controllo degli infestanti.

Inoltre, la norma di riferimento è la ISO UNI EN 16636. Le cui caratteristiche possono essere trovate nella verifica del sito, nel livello di infestazione, nelle modalità attuative nonché nel costante monitoraggio.

Nel Pest Control è importante il sopralluogo

Immaginare un servizio di disinfestazione senza aver effettuato prima un sopralluogo non appare plausibile.

Prima di intervenire, infatti, è indispensabile ottenere diverse informazioni, circa:

  • il luogo in cui si rileva la problematica;
  • la tipologia di infestazione (o tracce della medesima);
  • la presenza di particolari rischi.

Per esempio, nel caso ci fosse una segnalazione di infestazione di tarli, prima ancora di un eventuale sopralluogo, bisogna ottenere informazioni, su:

  • il luogo in cui si rinvengono
  • la tipologia di mobile
  • l’annesso quantitativo.

Quindi, solo a questo punto sarà possibile pianificare un adeguato intervento.

Come si esegue una disinfestazione?Adesso possiamo passare alle modalità attuative di un servizio di pest control conforme agli standard europei.

Premesso che per ciascuna specie di insetto esiste una specifica tecnica di disinfestazione, è opportuno precisare l’unico requisito inderogabile: la costante formazione del personale!

Chiarito ciò, ciascun intervento di disinfestazione prevede sempre dei passaggi obbligatori, che si riportano brevemente di seguito:

  • valutazione livello infestazione;
  • valutazione del rischio;
  • elaborazione di un adeguato piano di gestione dei parassiti;
  • proposta di intervento al cliente;
  • svolgimento delle attività “burocratiche” preventive nel rispetto della normativa di settore;
  • fornitura del servizio, con calendarizzazione annessa (proposta e concordata con il cliente);
  • elaborazione del rapporto di servizio;
  • verifica dell’efficacia dell’intervento.

Per avere il quadro più chiaro ti invitiamo a compilare il modulo di seguito riportato, un operatore qualificato gestirà la specifica problematica.

PS. Sapevi che la Easy Clean fa parte del Gruppo GVC?