Tutto quello che c’è da sapere sui calabroni killer

Cosa sono i Calabroni Killer

Molti dei parassiti più pericolosi e distruttivi sono insetti stranieri introdotti inconsapevolmente. I calabroni assassini, noti anche come calabroni giganti asiatici, si sono uniti a questo elenco di minacce di insetti esotici.

Fermare questo parassita invasivo è vitale per gli ecosistemi e l’economia. Rimanendo informato e imparando perché i calabroni assassini sono così pericolosi, puoi fare la tua parte per aiutare a controllare questi parassiti.

Calabrone killer assassino o vespa mandarinia

Cosa sono e come sono fatti

Conosciuti con il nome scientifico Vespa Mandarinia, i calabroni assassini sono le specie di calabroni più grandi del mondo. Una delle sole 23 vere specie di calabroni – nessuna delle quali è originaria dell’Italia – sono l’unica specie di calabroni giganti al mondo. I calabroni assassini sono originari dell’Asia orientale, dove sono ben radicati in Corea, Giappone e altre aree. Sono chiamati con molti nomi diversi, tra cui calabrone giapponese, calabrone assassino di yak e ape passero gigante.

I tipici calabroni assassini misurano da 4 a 6 cm di lunghezza, ma le regine possono crescere ancora più grandi. Le loro ali aperte si estendono per 7/8 cm o più. Questi caratteristici calabroni hanno teste larghe giallo-arancio con grandi mandibole e occhi scuri e prominenti.

I corpi dei calabroni killer hanno un torace nero e una vita pizzicata simile a una vespa. Strisce nere e giallo-arancio circondano l’addome. Il pungiglione, che si trova solo sulle femmine, è lungo circa 1/2 cm.

Come si diffondono i Calabroni Killer

Nessuno sa come i calabroni assassini siano arrivati ​​in Italia. Gli scienziati sospettano che alcuni di questi insetti nidificanti a terra siano arrivati ​​nascosti in un carico internazionale.

Come le vespe dalla giacca gialla, i calabroni assassini stabiliscono nuovi nidi ogni anno. Un singolo alveare riproduttivo produce da 200 a 300 nuove regine ogni anno. I calabroni della regina svernano nel terreno o nelle cavità riparate, quindi si disperdono in primavera per iniziare le proprie colonie sotterranee. Gli scienziati non sono sicuri di quanto lontano si disperdano le regine dei calabroni assassini, ma le specie correlate viaggiano fino a 30/35 km.

Perché sono considerati insetti dannosi

Se i calabroni assassini si stabilissero in Italia, la loro presenza minaccerebbe l’ambiente, gli ecosistemi nativi, le economie agricole e la salute pubblica. All’inizio dell’estate, i calabroni assassini iniziano a raccogliere cibo per nutrire le loro colonie. Tutti i grandi insetti sono potenziali bersagli, dai coleotteri ai bruchi, ma le api subiscono la sorte peggiore.

All’inizio, i calabroni assassini attaccano sporadicamente le api, uccidendo alcune api adulte per il cibo. Ma alla fine dell’estate, il comportamento del calabrone omicida cambia. Gli operai attaccano e massacrano interi alveari in poche ore.

Le api vengono attirate fuori dall’alveare e decapitate, i loro corpi lasciati ammucchiati a terra. Quindi i calabroni entrano e depredano le uova, le larve e le pupe delle api per nutrire le loro colonie di calabroni in crescita.

Le api native asiatiche hanno difese naturali contro i calabroni giganti asiatici. Ma la specie di ape responsabile dell’impollinazione delle colture agricole italiana è originaria dell’Europa.

All’incirca delle dimensioni del torace di un calabrone assassino, un’ape europea è indifesa contro questi predatori. Con le popolazioni di api italiane già in difficoltà, gli attacchi di calabroni giganti potrebbero essere devastanti. Gli scienziati ritengono che anche gli insetti nativi siano a rischio

Le punture di calabroni assassini aggiungono un altro pericolo. Quando sono minacciati, i calabroni assassini pungono per difendere i loro nidi e gli alveari. Il veleno dei calabroni assassini è paragonabile alle comuni api e vespe, ma i loro pungiglioni non si staccano.

Questi parassiti giganti possono pungere ripetutamente, rilasciando grandi quantità di veleno tossico e punture estremamente dolorose.

Se vieni punto da un calabrone gigante asiatico, raffredda la parte con del ghiaccio per rallentare la diffusione del veleno, quindi recati in ospedale o allerta immediatamente il 118. In Giappone, ogni anno muoiono da 30 a 50 persone a causa dei calabroni giganti asiatici.

Come puoi proteggerti dai calabroni killer

Una delle migliori difese contro i calabroni assassini è tenersi informati sullo stato di questo parassita in Italia. Se sospetti avere un nido di calabrone assassino in casa o nelle vicinanze, rimane ad almeno 3 metri di distanza. Non avvicinarti o tentare di rimuoverlo.

Contatta immediatamente un esperto disinfestatore e non fare nulla che possa far agitare i calabroni.

Easy Clean si impegna nel controllo dei parassiti con una consulenza tempestiva di esperti sulle minacce dei parassiti esistenti ed emergenti. I membri del personale Easy Clean sono costantemente formati e informati sulle corrette procedure da seguire nelle diverse disinfestazioni.

Con Easy Clean dalla tua parte, tu e la tua famiglia potete stare tranquilli e tornare a godervi la vostra casa e il vostro giardino. Contattaci immediatamente se hai bisogno di una disinfestazione da vespe o calabroni.

Easy Clean S.r.l.

Sede legale

Via Arno 51, 00198 – Roma
P.IVA 11903151006

Sede operativa

Via O. Guerrini 26, 00137 – Roma

Recapiti

0669308712
0669456621
info@easycleanservice.it

Chiedi un preventivo

Sopralluogo gratuito su Roma e preventivo personalizzato entro 24 ore


Iscrizione alla Newsletter offerte e promozioni di Easy Clean S.r.l. *